Bando Internazionalizzazione 2018 – Regione Toscana

Bando Internazionalizzazione 2018 – Regione Toscana

Finalità dell’intervento

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti  di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all’Unione Europea delle micro, piccole e medie imprese (MPMI). Con il presente bando la Regione Toscana concede agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, anche nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali).

 

Dotazione Finanziaria

La dotazione finanziaria complessivamente disponibile per l’apertura 2018 del bando è pari ad € 8.500.000,00 così ripartiti:

  • per l’Azione 3.4.2. sub a) denominata “Internazionalizzazione del sistema produttivo regionale: aiuti export MPMI manifatturiero“: l’importo di € 6.195.750,04;
  • per l’Azione 3.4.2. sub b) denominata “Internazionalizzazione e promozione sui mercati esteri del sistema dell’offerta turistica delle MPMI“: l’importo di € 2.304.249,96.

 

Destinatari

Possono presentare domanda Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), o i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese, in forma singola o associata in RTI/ATS, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi, Società Consortili (costituiti o costituendi), esercitanti un’attività identificata come primaria rientrante in determinati Codici ATECO ISTAT 2007.

 

Localizzazione

L’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato da imprese localizzate nel territorio della Regione Toscana.

 

Durata e termini di realizzazione del progetto

L’inizio del progetto è stabilito convenzionalmente nel primo giorno successivo alla data di comunicazione di Sviluppo Toscana S.p.A. della concessione del contributo. Solo relativamente alle attività ricomprese nella tipologia di servizio C.1 del Catalogo “partecipazione a fiere e saloni“, sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 01  marzo 2017. L’inizio anticipato del progetto è una facoltà a completo beneficio del richiedente e non influisce sul termine finale stabilito per la realizzazione del programma di investimento. I progetti di investimento devono concludersi entro 8 mesi dalla data di comunicazione di Sviluppo Toscana S.p.A. della concessione,  senza possibilità di proroga. I progetti si considerano conclusi quando i servizi sono stati erogati ed i relativi costi fatturati e pagati.

 

Forma e misura dell’agevolazione

Il costo totale del progetto presentato a valere sul presente bando deve essere compreso tra i valori riportati nella seguente tabella.

 Tipologia di Beneficiario Investimento minimo attivabile Investimento massimo
attivabile
Micro Impresa € 10.000,00 € 150.000,00
Piccola Impresa € 12.500,00 € 150.000,00
Media Impresa € 20.000,00 € 150.000,00
Consorzio/Soc.consortile/Rete-soggetto € 35.000,00 € 400.000,00
RTI/Rete-Contratto Somma degli importi minimi previsti per la singola impresa partner (€ 30.000 se le imprese sono 3 di micro-dimensioni, € 40.000 se le imprese sono 4, ecc.) Somma dei massimali previsti per la singola impresa. (450.000 se le imprese sono tre, 600.000 se le imprese sono 4, ecc.). In ogni caso, l’investimento massimo attivabile non può essere superiore a € 1.000.000

 

Intensità dell’agevolazione

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento, sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, anche come voucher limitatamente alle spese sostenute con fornitori nazionali. I contributi sono concessi in relazione alla dimensione dell’impresa richiedente.

 

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto sarà possibile dal 23.04.2018, fino a esaurimento fondi.

 

PLUS Servizi può aiutarvi nella presentazione della domanda, contattaci

 

Info sull'autore

Redazione Plus Servizi administrator

La redazione pubblica aggiornamenti e contenuti, per offrire informazioni e news relative alle attività aziendali ed alle opportunità offerte dal mercato agli imprenditori nel settore delle agevolazioni e degli appalti pubblici.