Archivio degli autori Redazione Plus Servizi

Bando Internazionalizzazione 2018 – Regione Toscana

Finalità dell’intervento

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti  di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all’Unione Europea delle micro, piccole e medie imprese (MPMI). Con il presente bando la Regione Toscana concede agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, anche nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali).

 

Dotazione Finanziaria

La dotazione finanziaria complessivamente disponibile per l’apertura 2018 del bando è pari ad € 8.500.000,00 così ripartiti:

  • per l’Azione 3.4.2. sub a) denominata “Internazionalizzazione del sistema produttivo regionale: aiuti export MPMI manifatturiero“: l’importo di € 6.195.750,04;
  • per l’Azione 3.4.2. sub b) denominata “Internazionalizzazione e promozione sui mercati esteri del sistema dell’offerta turistica delle MPMI“: l’importo di € 2.304.249,96.

 

Destinatari

Possono presentare domanda Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), o i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese, in forma singola o associata in RTI/ATS, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi, Società Consortili (costituiti o costituendi), esercitanti un’attività identificata come primaria rientrante in determinati Codici ATECO ISTAT 2007.

 

Localizzazione

L’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato da imprese localizzate nel territorio della Regione Toscana.

 

Durata e termini di realizzazione del progetto

L’inizio del progetto è stabilito convenzionalmente nel primo giorno successivo alla data di comunicazione di Sviluppo Toscana S.p.A. della concessione del contributo. Solo relativamente alle attività ricomprese nella tipologia di servizio C.1 del Catalogo “partecipazione a fiere e saloni“, sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 01  marzo 2017. L’inizio anticipato del progetto è una facoltà a completo beneficio del richiedente e non influisce sul termine finale stabilito per la realizzazione del programma di investimento. I progetti di investimento devono concludersi entro 8 mesi dalla data di comunicazione di Sviluppo Toscana S.p.A. della concessione,  senza possibilità di proroga. I progetti si considerano conclusi quando i servizi sono stati erogati ed i relativi costi fatturati e pagati.

 

Forma e misura dell’agevolazione

Il costo totale del progetto presentato a valere sul presente bando deve essere compreso tra i valori riportati nella seguente tabella.

 Tipologia di Beneficiario Investimento minimo attivabile Investimento massimo
attivabile
Micro Impresa € 10.000,00 € 150.000,00
Piccola Impresa € 12.500,00 € 150.000,00
Media Impresa € 20.000,00 € 150.000,00
Consorzio/Soc.consortile/Rete-soggetto € 35.000,00 € 400.000,00
RTI/Rete-Contratto Somma degli importi minimi previsti per la singola impresa partner (€ 30.000 se le imprese sono 3 di micro-dimensioni, € 40.000 se le imprese sono 4, ecc.) Somma dei massimali previsti per la singola impresa. (450.000 se le imprese sono tre, 600.000 se le imprese sono 4, ecc.). In ogni caso, l’investimento massimo attivabile non può essere superiore a € 1.000.000

 

Intensità dell’agevolazione

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento, sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, anche come voucher limitatamente alle spese sostenute con fornitori nazionali. I contributi sono concessi in relazione alla dimensione dell’impresa richiedente.

 

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto sarà possibile dal 23.04.2018, fino a esaurimento fondi.

 

PLUS Servizi può aiutarvi nella presentazione della domanda, contattaci

 

Regione Toscana – Sospensione dal 15.04.2018, della presentazione delle domande a valere sul Bando Innovazione B.

La Regione Toscana ha disposto la sospensione, a decorrere dalle ore 23.59 del 15.04.2018, della presentazione delle domande a valere sul Bando Innovazione B.

Il bando che intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in innovazione per l’acquisizione di servizi avanzati e qualificati da parte di imprese in forma aggregata o associata.

Camera di Commercio di Firenze – Mezzo milione per le iniziative turistiche

Vuoi valutare gratuitamente la fattibilità della tua idea progettuale e l’ammissibilità della tua impresa? Noi possiamo aiutarti. Contattaci! 

 

Fino al 20 aprile aperte le domande per contributi a fondo perduto della Camera di Commercio di Firenze utili a cofinanziare iniziative di destagionalizzazione e delocalizzazione dei flussi turistici.
Micro, piccole e medie imprese, professionisti, enti, organismi pubblici e privati possono ottenere un contributo a fondo perduto per cofinanziare iniziative di destagionalizzazione e delocalizzazione dei flussi turistici, in modo da contribuire a sviluppare un turismo sostenibile nel territorio di tutta la città metropolitana di Firenze. Il bando mette a disposizione 500mila euro. I progetti selezionati, che prevedano almeno 40mila euro di spese, possono ricevere un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammesse fino a un massimo di 125mila euro.
Per la parte di destagionalizzazione, sono finanziabili le iniziative in tutti i comuni della città metropolitana di Firenze che saranno organizzate dal primo ottobre 2018 al 28 febbraio 2019 escluso il periodo natalizio (8 dicembre 2018 – 6 gennaio 2019) e che riguardino il turismo musicale, enogastronomico e culturale.
Per la parte di delocalizzazione, sono finanziabili le iniziative con impatto turistico (concerti, rassegne musicali, spettacoli, eventi culturali, mostre, eventi enogastronomici, itinerari turistici, ecc.) da realizzarsi fino al 28 febbraio 2019 nel territorio della città metropolitana di Firenze con l’esclusione del Comune di Firenze.
Le domande possono essere presentate in Camera di Commercio di Firenze fino al 20 aprile 2018.

PLUS Servizi ti aiuta a valutare la fattibilità e l’ammissibilità della tua impresa gratuitamente e in caso di esito positivo ti assiste nella presentazione della domanda, contattaci!

Bando Innovazione A Audit – Regione Toscana

Finalità

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in attività di innovazione delle PMI, in attuazione della Linea d’azione 1.1.2 “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” del POR FESR 2014-2020 e in conformità alle disposizioni comunitarie e/o nazionali e regionali vigenti in materia nonché dei principi di semplificazione e di riduzione degli oneri amministrativi a carico delle imprese. In linea con la strategia di Ricerca e Innovazione per la “Smart Specialisation in Toscana”, che richiede di incentrare il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze basate sulla conoscenza, saranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla stessa Smart Specialistion e articolate in:

  • ICT e FOTONICA
  • FABBRICA INTELLIGENTE
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA

L’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto speciale di costituzione della Piattaforma regionale di sostegno alle imprese in attuazione della strategia regionale su Industria 4.0, è quello di raccordare le azioni dei singoli componenti finalizzate a:

  • promuovere presso le imprese i contenuti tecnologici, organizzativi e socio-economici dei temi del nuovo paradigma Industria 4.0 anche tramite la concessione di agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, erogate, di norma, nella forma di voucher;
  • proporre i contenuti tecnici di azioni ed interventi regionali finalizzati alla introduzione delle tecnologie digitali nelle imprese, con particolare riferimento alle PMI, al rapporto impresa committente/supply chain e alle filiere produttive specializzate regionali;
  • analizzare le problematiche delle competenze specializzate, della formazione tecnica e professionale, dell’alta formazione;
  • esaminare gli impatti sulla organizzazione del lavoro.

L’intervento prevede il sostegno per l’attivazione di progetti d’investimento da ricondurre all’acquisizione di servizi per l’innovazione conformi alla tipologia A1 Servizi di Audit e assessment del potenziale” del Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane approvato con decreto N. 1389 del 30/03/2016 (di seguito “Catalogo”) e s.m.i. In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana consiste nella concessione di agevolazioni sotto forma di contributi in conto capitale ed erogati, di norma, nella forma di voucher.

Dotazione Finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva 2014-2020 è pari ad € 1.500.000,00 per la sezione di raggruppamento del Manifatturiero come definita nella deliberazione della Giunta regionale n.643 del 28/07/2014. L’ intervento trova copertura nel Piano finanziario del POR FESR 2014-2020 all’Azione 1.1.2 a).

Destinatari

Possono presentare domanda:

  • a) Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), compresi i liberi professionisti (equiparatialle imprese ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 240/2017), in forma singola o associata (ATS, ATI, Rete-Contratto); le Reti Contratto e le ATS/ATI sono ammissibili solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese. Ciascuna impresa può partecipare solo ad una Rete-Contratto, ATS e ATI richiedente l’agevolazione, pena l’ inammissibilità delle successive domande nelle quali è presente la medesima impresa.
  • b) Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, società consortili. Le Reti Soggetto, i Consorzi, le società consortili sono ammissibili se in possesso dei requisiti previsti dal bando al paragrafo 2.2 e solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale all’interno del territorio regionale.

Esercitanti un’attività economica identificata come primaria nelle sezioni ATECO ISTAT 2007del raggruppamento del Manifatturiero individuate nella delibera di Giunta regionale n.643 del28/07/2014.

Localizzazione

L’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio della Regione Toscana.

Tipologia di spese ammissibili 

Il progetto d’investimento innovativo coerentemente con quanto previsto dalla disciplina degli aiuti di stato a favore di RSI di cui alla Decisione CE 2014/C 198/01 e dall’art. 28 del Reg (UE)651/2014, deve prevedere acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione conformi alla tipologia A1 “Servizi di Audit e assessment del potenziale” del Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane approvato con decreto N. 1389 del30/03/2016 (di seguito “Catalogo”) e s.m.i. secondo la descrizione/contenuto ed output sotto riportati:

Descrizione: servizi finalizzati alla diagnosi della situazione competitiva di un’impresa. Vengono svolti da team multidisciplinari e/o da consulenti o manager con prolungata esperienza. Utilizzano metodi di audit tecnologico, audit competitivo e strategico, analisi dell’impatto sociale e di stakeholder engagement, analisi dei punti di forza e debolezza (analisi SWOT),valutazione del potenziale innovativo e di crescita dell’impresa. I risultati sono formulati in piani di azione in grado di orientare le scelte successive dell’impresa, anche in riferimento alla domanda di servizi qualificati specializzati.

Contenuto: il servizio è realizzato in stretta collaborazione con il personale e il managementdell’impresa. In generale, la struttura classica di un processo di audit prevede una fase di analisi e la definizione di iniziative strategiche per la soluzione dei problemi emersi dal check up ossia di un piano di azione. In particolare l’audit, cui fa riferimento il bando in questione, deve contenere anche domande strategiche, tattiche e progettuali che indagano le volontà di adeguamento e le intenzioni documentate di intraprendere un percorso di crescita nel livello di maturità su 4.0 o percorso advanced manufacturing coerente con i percorsi indicati nella tabella allegata al bando. Per il presente intervento risulta obbligatoria l’attività di rilevazione della maturità delle imprese rispetto alle tecnologie 4.0. Tale rilevazione può avvenire mediante utilizzazione del questionario regionale e la compilazione del questionario di autovalutazione messo a disposizione sulla piattaforma regionale www.cantieri40.it oppure, laddove vengano utilizzati strumenti diversi, garantendo che i dati raccolti e gli output siano messi a disposizione per le analisi previste. L’auditor andrà ad approfondire la readiness/prontezza dell’azienda (per capire se l’azienda è sufficientemente motivata e se è strutturalmente pronta per implementare le tecnologie 4.0) e le tecnologie presenti (con focus sulle eventuali tematiche rilevate con l’assessment).

Output: l’audit fornisce alle aziende:

  • relazione dettagliata delle attività svolte contenente le informazioni sullo stato di realizzazione con riferimento, peraltro, alle dimensioni di performance indicate in sede di domanda;
  • copia rapporto di audit e copia del piano d’azione aziendale ossia un report sul loro grado di maturità su 4.0 accompagnato da un possibile piano di sviluppo (strategico ed operativo) contenente una serie di interventi consigliati che le aziende possono attuare;
  • altri documenti a dimostrazione dell’attività svolta compresa copia del rapporto di assessment derivante dalla compilazione del questionario messo a disposizione dall’amministrazione sulla piattaforma cantieri 4.0. Per la compilazione sulla piattaforma cantieri 4.0 verranno rese disponibili ai fornitori dei progetti ammessi le credenziali di accesso. Le imprese che attiveranno il servizio di audit di cui al presente bando potranno fare riferimento ad attività pregressa di assessment non necessariamente svolta mediante l’utilizzo degli strumenti di cui alla piattaforma Regionale Industria 4.0.

Forma e misura dell’agevolazione

Dimensione impresa Investimento minimo
attivabile
Investimento massimo
attivabile
% agevolazione Durata progetto
Micro Impresa € 5.000,00 € 7.500,00 60% 6 mesi
Piccola Impresa € 5.000,00 € 12.500,00 50% 6 mesi
Media Impresa € 5.000,00 € 20.000,00 40% 6 mesi

Coerentemente con quanto previsto dalla DGR 131 del 01/03/2016 per le imprese localizzate nel territorio interessato dal progetto regionale di Parco Agricolo della Piana di cui alla DCR 61/2014 e s.m.i. è prevista una maggiorazione dell’intensità d’agevolazione del 10%.

Scadenza

Le domande di aiuto potranno essere presentate con cadenza mensile a partire dalle ore 9:00 del 03.04.2018, in via continuativa fino ad esaurimento delle risorse definite nel Piano finanziario incrementate del 10%. L’attività di valutazione e selezione dei progetti ha cadenza mensile e si conclude con la predisposizione della graduatoria delle domande sulla base dei punteggi attribuiti con le modalità previste dal bando.  Ai sensi della l.r. 71/201732, la graduatoria viene pubblicata entro 60 giorni (prorogabili di ulteriori 30 giorni a seguito richiesta di integrazioni) dalla data di scadenza mensile del termine per la presentazione delle domande.

PLUS Servizi può aiutarvi nella presentazione della domanda, contattaci

L’Offerta Economicamente Più Vantaggiosa (OEPV) nelle forniture di servizi -27 Marzo 2018 – PLUS Servizi

L’ appalto sarà̀ aggiudicato secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ex art. 95, comma 3, let. a) e 142, comma 5-septies D. Lgs. 50/2016, individuata sulla base del miglior rapporto qualità̀/prezzo.

La valutazione dell’offerta tecnica e dell’offerta economica sarà̀ effettuata in base ai seguenti punteggi

Punteggio offerte tecnica max punti 80

Punteggio offerta economica max punti 20

Per un totale di punti max 100.

La valutazione dell’offerta tecnica e dell’offerta economica sarà̀ effettuata da una Commissione di esperti appositamente nominata che procederà̀, in seduta riservata, all’esame dei progetti costituenti l’offerta tecnico-qualitativa ed esprimerà un giudizio a cui corrisponderà̀ uno coefficiente compresi tra 0 e 1, determinati in relazione a singoli sub-criteri.

Il punteggio complessivo dell’offerta tecnica sarà̀ calcolato eseguendo la somma dei punteggi attribuiti ai singoli sub-criteri. Il totale dei valori raggiunti costituirà̀ il valore finale dell’offerta tecnica.

Ai sensi dell’art. 95, comma 8, del Codice, è prevista una soglia minima di sbarramento pari a 42/80.
Il concorrente sarà escluso dalla gara nel caso in cui consegua un punteggio inferiore alla predetta soglia.

 

 

Stazione Appaltante: Provincia di Pistoia – Stazione Unica Appaltante

 

Descrizione: Procedura aperta ex art. 60 del Dlgs. 50/2016 s.m.i. per l’appalto di servizi vari di assistenza per la Società della Salute Pistoiese per n. 5 Lotti.
Lotto 1- servizio assistenza domiciliare per non autosufficienti
Importo del lotto compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa): € 2.064.000
Lotto 2 – servizio di assistenza domiciliare
Importo del lotto compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa): € 1.173.200
Lotto 3 – servizio di assistenza scolastica
Importo del lotto compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa): € 4.612.120
Lotto 4 – servizio di assistenza educativa familiare
Importo del lotto compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa): € 866.800
Lotto 5 – servizio di incontri protetti
Importo del lotto compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa): € 190.000
Luogo di esecuzione dei lavori: PISTOIA

 

Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa): € 8.906.120

 

Procedure di gara: Procedura aperta

 

Data termine richiesta di invito o presentazione offerta: 18/04/2018

Il contributo ANAC nelle gare con più lotti -26 Marzo 2018 – PLUS Servizi

Il pagamento del contributo ANAC è dovuto ai sensi dell’art. 1 comma 67 legge 23/12/2005 n. 266, da effettuare come indicato nelle istruzioni della Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (Delibera numero 1300 del 20 dicembre 2017); nel caso specifico prevede che per le procedure di selezione del contraente per contratti pubblici di servizi e forniture suddivise in più lotti gli operatori economici che partecipano ad uno o più lotti devono versare il contributo per ogni singolo lotto per cui presentano l’offerta in ragione al relativo importo.

 

La gara in oggetto è suddivisa nei seguenti lotti:

Lotto n.1-CTT NORD Srl – CIG 74248468BE  Valore stimato, IVA esclusa, Euro 370.000,00  di cui Euro zero per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta.

Lotto n.2-LI-NEA SpA – CIG 7424861520  Valore stimato, IVA esclusa, Euro 58.000,00 di cui Euro zero per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta.

 

La partecipazione è ammessa sia per singoli lotti che per la fornitura complessiva.

 

L’importo del contributo ANAC da versare è in relazione all’importo posto a base di gara, secondo la seguente tabella:

 

Importo posto a base di gara Quota operatori economici
Inferiore a € 40.000 Esente
Uguale o maggiore a € 40.000 e inferiore a € 150.000 Esente
Uguale o maggiore a € 150.000 e inferiore a € 300.000 € 20,00
Uguale o maggiore a € 300.000 e inferiore a € 500.000 € 35,00
Uguale o maggiore a € 500.000 e inferiore a € 800.000 € 70,00
Uguale o maggiore a € 800.000 e inferiore a € 1.000.000 € 80,00
Uguale o maggiore a € 1.000.000 e inferiore a € 5.000.000 € 140,00
Uguale o maggiore a € 5.000.000 e inferiore a € 20.000.000 € 200,00
Uguale o maggiore a € 20.000.000 € 500,00

 

 

 

Stazione Appaltante: CTT Nord Srl – Acquisti, appalti e contratti

 

Modalità di realizzazione: Contratto d’appalto

 

Descrizione: Gara per la fornitura di autovetture a noleggio a lungo termine senza conducente per la società CTT Nord Srl e per la società Li-Nea Spa che ha dato mandato alla CTT medesima per l’espletamento della stessa.

 

Luogo di esecuzione dei lavori: PISA

 

Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa): € 428.000

 

Procedure di gara: Procedura aperta

 

Profilo di committente: www.cttnord.it

 

Data termine richiesta di invito o presentazione offerta: 24/04/2018

IMPRESE AMMESSE VOUCHER DIGITALIZZAZIONE

Pubblicato oggi il Decreto di ammissione al Voucher Digitalizzazione, con gli allegati contenenti gli elenchi Regionali.

L’assegnazione delle agevolazioni rimane subordinata al positivo svolgimento da parte del Ministero dello sviluppo economico delle verifiche previste dall’articolo 8, comma 4, del decreto interministeriale 23 settembre 2014 sulle dichiarazioni sostitutive di atto notorio rilasciate dalle imprese in sede di domanda, nonché alla corretta registrazione dell’aiuto individuale nel Registro nazionale degli aiuti di Stato.

Con successivo provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese del Ministero dello sviluppo economico verrà pubblicato l’elenco delle imprese per le quali le verifiche di cui al comma 2 sono state concluse con esito positivo, con l’indicazione dell’importo del Voucher assegnato, come determinato sulla base delle risorse disponibili per l’attuazione dell’intervento agevolativo.

Importante: le spese connesse all’intervento di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico sono ritenute ammissibili solo qualora sostenute successivamente alla data del presente provvedimento.

Il tuo progetto è stato ammesso? Verifica online, è disponibile l’elenco, consultabile per regione, delle imprese ammissibili

Gara di appalto aperta anche a associazioni e cooperative sociali – 12 Marzo 2018 – PLUS Servizi

La Pubblica Amministrazione può affidare tramite una gara la gestione di un servizio al cittadino per un periodo prefissato di tempo. Nel contratto la Pubblica Amministrazione può comprendere l’obbligo di effettuare delle attività, come ad esempio nella gara di oggi, lavori di adeguamento dei luoghi in base alla destinazione predefinita.

 

PLUS Servizi è uno studio di consulenza alle imprese per la partecipazione agli appalti pubblici. Per qualsiasi informazione, potete contattarci ai seguenti recapiti:

Mobile 392.300.42.56

E-mail: info@plus.it

 

Stazione Appaltante: COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO

Modalità di realizzazione: Contratto di concessione di servizi e/o forniture

Descrizione: Concessione dell’area pubblica La Pinetina nel comune di Castagneto Carducci (LI) per la durata di 5 anni

Importo del lotto compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa): € 1.943.000

Servizi sociali

Categoria prevalente: Fornitura di servizi

Procedure di gara: Procedura aperta

Data termine richiesta di invito o presentazione offerta: 30/03/2018

 

Chi può partecipare alle gare pubbliche?

In base all’Articolo 45 del D.lgs. 50/2016, rientrano nella definizione di operatori economici i seguenti soggetti:

a) gli imprenditori individuali, anche artigiani, e le società, anche cooperative;

b) i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422, e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443;

c) i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell’articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro. I consorzi stabili sono formati da non meno di tre consorziati che, con decisione assunta dai rispettivi organi deliberativi, abbiano stabilito di operare in modo congiunto nel settore dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni, istituendo a tal fine una comune struttura di impresa.

d) i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell’offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l’offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti;

e) i consorzi ordinari di concorrenti di cui all’articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell’articolo 2615-ter del codice civile;

f) le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete ai sensi dell’articolo 3, comma 4-ter, del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33;

g) i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240;

Inoltre è necessario ricordare che le stazioni appaltanti possono imporre ai raggruppamenti di operatori economici di assumere una forma giuridica specifica dopo l’aggiudicazione del contratto, nel caso in cui tale trasformazione sia necessaria per la buona esecuzione del contratto; inoltre possono imporre alle persone giuridiche di indicare, nell’offerta o nella domanda di partecipazione a procedure di aggiudicazione di appalti di servizi e di lavori, nonché di forniture che comportano anche servizi o lavori di posa in opera e di installazione e di concessioni, il nome e le qualifiche professionali delle persone fisiche incaricate di fornire la prestazione relativa allo specifico contratto.

È bene verificare cosa viene riportato nella gara e quali sono i limiti e le attività che devono essere rispettate dai raggruppamenti; infatti, le stazioni appaltanti possono richiedere ai raggruppamenti di operatori economici condizioni per l’esecuzione di un appalto o di una concessione diverse da quelle imposte ai singoli partecipanti, purché siano proporzionate e giustificate da ragioni oggettive.

 

PLUS Servizi è uno studio di consulenza alle imprese per la partecipazione agli appalti pubblici.  Per qualsiasi informazione, potete contattarci ai seguenti recapiti:

Mobile 3923004256

E-mail: info@plus.it

2.204 Gare sul MEPA, per un importo di oltre € 40.000.000,00 – 12 Marzo 2018 – PLUS Servizi

Tantissime opportunità di business anche oggi per le imprese: dalle forniture di arredamento ai servizi di realizzazione Spettacoli Pirotecnici, passando per Opere Specializzate, Servizi agli Impianti (manutenzione e riparazione), Servizi Audio, Foto, Video e Luci, Servizi Bancari e molto altro ancora!

 

Oltre alle Richieste di Offerta Aperte, attraverso il MEPA la Pubblica Amministrazione può acquistare i tuoi servizi e/o prodotti anche utilizzando una delle seguenti possibilità:

– RdO – Richieste di Offerta Su Invito

– TD – Trattative dirette

– OdA – Ordini di Acquisto da Catalogo

 

La PLUS Servizi ti offre i seguenti servizi dedicati al MEPA:

  • iscrizione
  • gestione della richiesta di abilitazione
  • corsi di formazione sull’utilizzo e partecipazione alle RdO del MEPA
  • realizzazione pubblicazione dei cataloghi
  • affiancamento al tuo personale per la gestione del MEPA
  • gestione in Outsourcing della piattaforma

 

Se vuoi conoscere meglio i nostri servizi e come puoi fare affari con la Pubblica Amministrazione contattaci:

www.plus.it

info@plus.it

 

 

In dettaglio oggi il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione ti offre:

 

numero  107  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 2.985.815,86 riguardanti:  BENI/Arredi

numero  4  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 66.700,00 riguardanti:  BENI/Attrezzature e Segnaletica stradale

numero  11  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 4.600,00 riguardanti:  BENI/Attrezzature Sportive, Musicali e Ricreative

numero  164  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.616.770,33 riguardanti:  BENI/Cancelleria, Carta, Consumabili da stampa e Prodotti per il restauro

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 39.500,00 riguardanti:  BENI/Carburanti, Combustibili, Lubrificanti e liquidi funzionali

numero  696  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 9.990.823,86 riguardanti:  BENI/Forniture specifiche per la Sanità

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.800,00 riguardanti:  BENI/Impianti e Beni per la produzione di energia da fonte rinnovabile e per l’efficienza energetica

numero  356  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 4.931.492,50 riguardanti:  BENI/Informatica, Elettronica, Telecomunicazioni e Macchine per Ufficio

numero  4  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.104,00 riguardanti:  BENI/Libri, Prodotti editoriali e multimediali

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 6.955,19 riguardanti:  BENI/Macchinari, Soluzioni abitative e Strutture logistiche

numero  133  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 913.649,90 riguardanti:  BENI/Materiali elettrici, da costruzione, ferramenta

numero  8  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 46.988,43 riguardanti:  BENI/Prodotti alimentari e affini

numero  70  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.754.837,41 riguardanti:  BENI/Prodotti Monouso, per le Pulizie e per la Raccolta Rifiuti

numero  2  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 17.500,00 riguardanti:  BENI/Prodotti per il Verde e per il Vivaismo

numero  229  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 3.951.509,65 riguardanti:  BENI/Ricerca, rilevazione scientifica e diagnostica

numero  61  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 194.724,61 riguardanti:  BENI/Tessuti, Indumenti (DPI e non), equipaggiamenti e attrezzature di Sicurezza / Difesa

numero  29  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.531.179,34 riguardanti:  BENI/Veicoli e Forniture per la Mobilità

numero  9  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.030.688,25 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Edili/OG1

numero  8  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.627.869,68 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Idraulici, Marittimi e Reti Gas/OG6

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 513.107,43 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Impianti/OG11

numero  2  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 218.000,00 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS22

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 191.835,00 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS26

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 283.764,58 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS28

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 100.000,00 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS3

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 838.074,84 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS30

numero  2  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 676.432,00 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS4

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 305.000,00 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Opere Specializzate/OS7

numero  2  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 43.502,96 riguardanti:  Lavori di manutenzione – Stradali, ferroviari ed aerei/OG3

numero  32  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 791.449,31 riguardanti:  SERVIZI/Servizi agli Impianti (manutenzione e riparazione)

numero  4  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 264.360,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi Audio, Foto, Video e Luci

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 220.000,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi Bancari

numero  6  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 220.286,52 riguardanti:  SERVIZI/Servizi Commerciali vari

numero  47  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 615.270,90 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Assistenza, Manutenzione e Riparazione di beni e apparecchiature

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 153.846,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Contact Center

numero  8  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 575.000,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Formazione

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 498.800,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Gestione dei Rifiuti speciali

numero  6  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 35.950,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Informazione, Comunicazione e Marketing

numero  6  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 54.000,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Logistica (Traslochi, Facchinaggio, Movimentazione Merci, Magazzino, Gestione Archivi)

numero  15  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 560.730,21 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Manutenzione del Verde Pubblico

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 346.100,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Organizzazione Viaggi

numero  31  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.228.719,48 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Pulizia degli Immobili e di Disinfestazione

numero  2  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 199.540,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Riscossione

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 100,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Ristorazione

numero  4  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 43.048,69 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Stampa e Grafica

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 70.000,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di supporto specialistico

numero  5  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 158.960,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Telefonia e Connettività

numero  2  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 79.200,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Trasporto Persone

numero  8  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 44.600,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Valutazione della Conformità

numero  6  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.458.630,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi di Vigilanza e Accoglienza

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 2.500,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi per la gestione dell’energia

numero  52  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 1.377.791,24 riguardanti:  SERVIZI/Servizi per l’Information & Communication Technology

numero  3  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 457.840,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi Postali di Raccolta e Recapito

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 12.295,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizi Professionali di Revisione Legale

numero  13  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 3.028.191,63 riguardanti:  SERVIZI/Servizi Sociali

numero  16  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 737.721,06 riguardanti:  SERVIZI/Servizio di Organizzazione e Gestione integrata degli Eventi

numero  1  Richieste di Offerta Aperte, per un importo di  € 12.250,00 riguardanti:  SERVIZI/Servizio di realizzazione Spettacoli Pirotecnici